I Dieci Corpi

Nella Tradizione del Kundalini Yoga, l’essere umano è formato da dieci corpi: un corpo fisico, 3 corpi mentali, 6 corpi energetici. Questi dieci corpi sono abilità potenti della psiche e possono manifestarsi in modo forte o debole a seconda delle tendenze influenzate dal vivere.

“Il nostro valore e la nostra salute sono determinati dall’equilibrio dei dieci corpi, molti dei sintomi che precedono la malattia trovano la loro radice proprio nei corpi energetici.”

Hari Simran S.K.

Attraverso il Kundalini Yoga possiamo imparare a capire su quale corpo dobbiamo lavorare in modo da ripristinare un flusso energetico regolare nel nostro intero sistema. Attraverso la pratica di Kriya e/o meditazioni specifiche riusciamo a mantenere in armonia questi corpi singolarmente e tra loro.

Quali sono i dieci corpi?
Vediamoli insieme!

1° CORPO – l’Anima è l’essenza di noi, è il nostro aspetto immortale che viaggia, incarnazione dopo incarnazione, fino alla liberazione dal ciclo del karma. Quando il Corpo dell’Anima è forte, viviamo seguendo il cuore e non la testa e manifestiamo la nostra creatività. Al contrario se è debole potreste sentirvi bloccati, incapaci di raggiungere i vostri scopi e il flusso creativo della vita.

Il 2°, 3° e 4° sono i corpi mentali, le tre menti funzionali.

2° CORPO – Mente Negativa: attraverso questo corpo ci assicuriamo protezione e sviluppiamo senso di appartenenza. La mente negativa è quella che ci fa ben ponderare scelte e situazioni. Se in equilibrio è un’ottima consigliera. Se invece non è in equilibrio può farci vivere nel timore di scegliere fino a bloccare la nostra evoluzione.

3° CORPO – Mente Positiva: attraverso questo corpo vediamo l’essenza positiva di tutte le situazioni e degli esseri. È proiettiva e permette alle risorse di entrare. Ci dà una forte volontà e ci permette di usare il nostro potere creativo. Ci rende allegri e ottimisti dotati di senso dell’umorismo. Se non è in equilibrio può farci fare scelte avventate e rischiose.

4° CORPO – Mente Neutra: è la mente dello Yogi. Attraverso questo corpo possiamo guardare alla vita con saggezza e compassione. La mente negativa ha la capacità di valutare gli input inviati dalla mente negativa e positiva neutralizzando eventuali squilibri e riportando le scelte alla neutralità. Viene chiamata anche mente meditativa, sviluppa intuizione che si manifesta in nove secondi dalla ricezione dei messaggi ricevuti dalla mente negativa e positiva. E’ detto che ciò che la mente neutra elabora e decide in quei nove secondi è karmico.
Se questo corpo non è in equilibrio potremmo sviluppare un forte senso di vittimismo.

5° CORPO – Corpo Fisico: è il nostro tempio sacro attraverso il quale si manifestano tutti gli altri corpi. Rappresenta la forza, la salute, il benessere. La sua caratteristica è quella di avere una gamma di possibili estrinsecazioni: dalla disciplina e dal sacrificio di sé all’autoindulgenza e all’eccessivo rilassamento. Essendo uno strumento, dipende naturalmente da come lo si usa, però può tendere facilmente ad essere autoreferenziale e a gravitare soltanto su sé stesso.

6° CORPO – Linea D’Arco: attraverso questo corpo sviluppiamo protezione e la proiezione. Se è debole o danneggiata, non si riesce a mantenere la propria integrità, diventando facili prede di influenze esterne negative, di malattie e perfino incidenti. La Linea d’Arco si estende da un lobo all’altro dell’orecchio formando una specie di areola sopra la nostra testa. Questa linea è comune per gli uomini e per le donne che ne hanno una in più che si estende da un capezzolo del sono all’altro.  E’ il livello che si sviluppa con la concentrazione, la meditazione, la preghiera, le pratiche Yoga. Conferisce senso di giustizia, intuizione e la capacità di prendere le decisioni corrette. Se non sviluppata mancano l’intuizione e la concentrazione, come può esservi un’eccessiva e irriflessiva impulsività.

7° CORPO – l’Aura: è il campo elettromagnetico che circonda il nostro corpo. Quando è forte, agisce come un contenitore della nostra forza vitale e permette a quella forza di manifestarsi.
Emanazione vibrante intorno al corpo fisico. Ha la caratteristica di sollevare, elevare, e se è sviluppata consente l’aiuto verso gli altri proprio nel senso dell’alleggerimento, del sostegno. E’ anche connessa con la capacità di amare e con una forte individualità. Se squilibrata può portare a chiudersi nel proprio guscio, a rendersi impermeabili, a incentrarsi soltanto su sè stessi.

8° CORPO – Corpo Pranico: Attraverso il respiro, il Corpo Pranico porta forza vitale e energia al nostro sistema. E’ l’energia in senso stretto. Avvolge anch’esso il corpo fisico e rappresenta la salute, la vitalità, la guarigione. Un buon terapeuta deve avere un forte corpo pranico. Se questo corpo non funziona bene, allora il sintomo principale è la stanchezza, la spossatezza cronica – completamente assente in caso di buon funzionamento.

9° CORPO – Corpo Sottile: questo corpo ci aiuta a vedere oltre le realtà immediate della vita verso il sublime gioco universale che giace al di là. Quando il nostro corpo sottile è forte, possediamo una grande diplomazia e una forte calma. Niente nella vita è più un mistero per noi. Impariamo velocemente e controlliamo facilmente le situazioni. Siamo capaci di entrare in una stanza e capire subito cosa sta succedendo.
Il Corpo Sottile e il Corpo dell’Anima sono intrinsecamente connessi. Il corpo sottile infatti accompagna l’Anima nel ciclo delle incarnazioni.

10° CORPO – Corpo Radiante: questo corpo ci dà regalità spirituale e radianza. La sua forza ci rende coraggiosi davanti a ogni ostacolo. Come suggerisce il nome, è rappresentato da una emanazione radiante, da “raggi” che vengono emessi dall’interezza della propria costituzione energetica. Se una persona ha un corpo radiante sviluppato fa sentire la sua presenza ovunque: ha un carisma naturale. Altrimenti è ripiegata su sé stessa, manca di autostima, tende a non riuscire, a non
imporsi e a non essere neppure notata.

Leave a comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked (required)