Teacher Training Kundalini Yoga

LEAD TRAINER: Hari Simran S.K.

IL CORSO

Comprendere la natura, la tecnologia e i concetti fondamentali del Kundalini Yoga. Vivere un’esperienza di crescita attraverso la pratica di questi insegnamenti.
Sviluppare le competenze, la sicurezza e la consapevolezza richiesta per insegnare Kundalini Yoga.
Ricercare uno stile di vita consapevole.
Vivere l’esperienza del gruppo creando legami con gli altri partecipanti, con gli insegnanti e la comunità 3HO nel mondo. Sviluppare un legame con la Catena d’Oro attraverso gli insegnamenti del Maestro Yogi Bhajan.

Ogni modulo prevede esercizi, rilassamento guidato, meditazioni di Kundalini Yoga e altre tecniche utili alla comprensione, all’apprendimento e all’approfondimento dei contenuti trattati. Durante i singoli moduli è prevista la proiezione di schemi riassuntivi e video come supporto alla teoria e alla didattica in genere. Lo studenti riceverà il manuale teorico-pratico del K.R.Y. (Kundalini Reserce Institute).

DIDATTICA

ARGOMENTI

Le radici del Kundalini Yoga: ruolo dell’Insegnante 
  • Cosa è lo Yoga: dalle sue radici ad oggi
  • Passaggio da studente a insegnante
  • Ruolo, responsabilità e crisi dell’insegnante 
  • La relazione con gli studenti. La condivisione degli insegnamenti
  • I 4 modi della comunicazione: “Poke. Provoke. Confront. Elevate”
  • I 5 Pad: affrontare con creatività le difficoltà e le sfide della vita
  • I 5 tipi di insegnante: qualificare se stessi attraverso un percorso
Le basi della tecnologia del Kundalini Yoga: Kriya, Pranayama, Meditazione
  • Le caratteristiche del Kundalini Yoga: combinare postura, respiro e concentrazione
  • Respirazione corretta e fondamenti del controllo del respiro
  • Le diverse tecniche di respirazione del Kundalini Yoga e i loro benefici:
    – Respiro lungo lento e profondo
    – Respiro di Fuoco
    – Sospensione del respiro
    – Sitali Psytaranayama
  • La relazione del respiro con il corpo, la mente e lo spirito
  • Mettere in relazione il respiro individuale con il respiro cosmico
  • Mudras e Bhandas
  • Meditare camminando: il Breathwalking 
  • Le Nadi. I canali energetici
Filosofia yogica: Yoga Sutra di Patanjali 
  • L’esperienza consapevole. Unione e integrità
  • Integrare lo Yoga nel quotidiano
  • L’interiorizzazione della pratica
  • Integrazione degli aspetti e delle dinamiche dello yoga
  • La legge di manifestazione dell’essere
  • I diversi tipi di Yoga e i loro diversi approcci
  • Struttura del testo e analisi dei contenuti dei Sutra di Patanjali
  • Integrare i Sutra nel proprio quotidiano. Linee guida per la trasformazione
  • Scrivere i propri sutra. Propositi e aspettative del neo insegnante
  • Prakriti e Purusha
Le Asana: posture, allineamento e Kriya
  • Introduzione alle asana
  • Asana come rappresentazione nello spazio
  • Le asana e l’anatomia yogica
  • Angoli e triangoli nella struttura umana
  • I diversi elementi di un kriya
  • Come migliorare e adattare le posture
  • I benefici delle singole posture
  • Praticare lo Yoga in condizioni specifiche: gravidanza, terza età e altri fattori
  • Il linguaggio posturale e il messaggio di ciascuna postura
  •  Lo Yoga non è competizione. Vivere il corpo come un tempio o un percorso
  • Comprendere e gestire il dolore
  • Scelta delle asana e delle lezioni
  • Come scegliere una kriya

 

Anatomia Yogica: i Chakra e i 10 Corpi 
  • Sentire e individuare i 7 centri energetici
  • Le caratteristiche di ciascun chakra. La polarità e gli elementi
  • Relazioni privilegiate nei chakra. Il triangolo inferiore e il triangolo superiore
  • L’Aura: l’ottavo chakra
  • Il chakra del cuore
  • Lo sviluppo dei chakra dalla nascita alla morte
  • La relazione tra cicli esistenziali e i chakra
  • I chakra e le funzioni fisiologiche
  • Sopravvivere, vivere, trascendere
  • Le leggi dell’attrazione e della protezione
  • I 10 corpi
  • I cinque soffi vitali: Vayu
  • I cinque elementi costitutivi: Tattva

 

Naad yoga: Respiro, suono e mantra
  • Il Naad e il flusso dell’energia
  • Naam, mantra e shabad
  • Scienza della comunicazione (tecnica)
  • Psicologia della comunicazione ed emancipazione dai condizionamenti.
  • Il Naad yoga nella preghiera e nella meditazione
  • Il vero potere del mantra
  • I cinque Vayu e il moto dell’energia
  • I cinque Tattva, elementi costitutivi della realtà e qualità della vita

 

Anatomia occidentale
  • Le cellule
  • Il sistema nervoso
  • Il sistema ghiandolare
  • Il sistema muscolo scheletrico
  • Il sistema cardio-circolatorio
  • Il sistema respiratorio
  • Le altre funzioni fisiologiche
  • Muscoli, legamenti e funzioni motorie

 

Mente e Meditazione 
  • La mente: il testo
  • Struttura della mente
  • Il Master touch
  • Studio, comparato con altre tradizioni del kundalini yoga: Goraknath, Sivananda, Yogananda, Osho

 

Umanologia, anatomia e stile di vita yogico
  • Sadhana dell’Era dell’Acquario
  • L’importanza del Seva per un Insegnante
  • Accogliere e condividere (Sangat e Pangat)
  • Mangiare come forma di meditazione: preparazione del cibo, preghiera di gratitudine, meditazione sul cibo, contemplare mangiando, silenzio e canto del mantra, riflessione durante il pasto, masticare come forma di Japa

 

Naad yoga: mantra avanzati 
  • Mantra avanzati e Shabad Guru
  • Bhakti e Shakti, canto devozionale e Japa
  • Gli stati di consapevolezza della Bhakti
  • L’insegnante è un Naad. I punti Marma
  • Vibrare il Naad per definire un percorso

 

Approfondimenti di Kundalini secondo gli insegnamenti di Yogi Bhajan 
  • Il Tantra Yoga Bianco e il Mahan Tantrico
  • Preparazione al Tantra Yoga Bianco
  • Venus Kriya
  • La coppia tantrica
  • Il rilassamento profondo nella contemplazione
  • Le 10 sorgenti e i 9 Dhuni del corpo fisico
  • Il silenzio cosmico: dal silenzio della parola al silenzio della mente
  • Dal dialogo caotico dell’ego al dialogo con il Sé
  • La meditazione sui cinque elementi come insegnata da Hari Simran
  • La consapevolezza nello stato di sogno. La meditazione Narayan. Vivere il proprio sogno
  • Il Gong: strumento terapeutico

INTENSIVI

Corsi facoltativi il cui scopo è integrare approfondimenti di aspetti essenziali del Kundalini Yoga nella preparazione del partecipante al corso. Essi si sono rivelati di notevole supporto all’aspirante insegnante. 

ARGOMENTI

  • Punto dell’ombelico. Le tre forme del baricentro: fisico, mentale e psichico.  (5 ore)
  • La sfida di essere un insegnante: coraggio, innocenza e fiducia reciproca. (4 ore)
  • La via del suono e del silenzio. Pratica del mantra per insegnanti. (4 ore)
  • Sensibilità e sensitività. Il sistema sensoriale del Sé e la sfida della vita. (4 ore)
  • Il vero potere del mantra: il Bhakti Yoga. (4 ore)
  • L’Hatha Yoga come preparazione al Kundalini Yoga. (15 ore – 10 lezioni di 90 minuti)

 Gli intensivi verranno organizzati durante i mesi di corso, le date saranno comunicate al momento dell’iscrizione. Le lezioni di Hatha Yoga si svolgeranno invece nel week-end di corso prima dell’orario d’inizio.

Requisiti

Tantra Bianco

– Lo studente deve partecipare (o aver partecipato) ad almeno una giornata di Yoga Tantra Bianco.

Letture Essenziali

– E’ essenziale leggere il manuale del corso e almeno due capitoli del libro “The Master’s Touch”. Viene inoltre consigliato di leggere: Sutra di Palanjali, altri manuali di Kundalini Yoga e qualsiasi testo sui Chakra.

Valutazione

– Lo studente deve compilare un modulo di valutazione confidenziale per ogni insegnante formatore del Teacher Training.

Pagamento

– Contatta la segreteria per ricevere informazioni su pagamenti e dilazioni in comode rate flessibili.

IKYTA Italia

– Iscrivendosi al corso si diventa automaticamente membri osservatori dell’IKYTA Italia.

ESAME

La valutazione finale dello studente sarà basata sui seguenti criteri:
– Coinvolgimento attivo dello studente durante il corso (incluso l’insegnamento di almeno una classe di yoga durante il training);
– Apprendimento della teoria e della pratica;
– Impegno verso il codice Etico e gli Standard Professionali per Insegnanti di Kundalini Yoga;
– Soddisfacente completamento dell’esame e dei compiti da svolgere durante il corso.

21 STAGES OF MEDITATION

LEAD TRAINER: Hari Simran S.K.
CO-TRAINER: Beant Kaur Khalsa

IL CORSO

Il corso 21 Stages of Meditation è composto da 3 viaggi distinti.
Ogni viaggio comprende 7 Stadi che portano verso livelli crescenti di risveglio e realizzazione. Ci muoveremo passo dopo passo dal livello più rudimentale di competenze verso stadi sempre più profondi di consapevolezza ed integrazione per poi arrivare ad identità, proiezione e fusione con
l’infinito pulsare della creazione.

DIDATTICA

PRIMO VIAGGIO: il Se cristallizzato – la cristallizzazione del Se

Riconosci, esperisci e cristallizza il Se perché la consapevolezza necessita di esperire questo senso del Se cristallizzato per attivarsi.

  • I Stadio – Fastidio / Nervosismo
  • II Stadio – Noia
  • III Stadio – Irritazione
  • IV Stadio – Frustrazione
  • V Stadio – Focalizzazione
  • VI Stadio – Raccoglimento
  • VII Stadio – Sperimentazione e Cristallizzazione del Se

Che tipo di vita vuoi vivere? come la vuoi sviluppare?

che approccio e formula possiamo usare in modo da crescere e non soffrire?

fai della meditazione l’arte della vita.

Fai della meditazione la scienza della vita. perché solamente con questa e con questa soltanto,

puoi sviluppare l’intuizione.

[Yogi Bhajan – 20 luglio 1978]

SECONDO VIAGGIO: il Se espressivo – l’espressività del Se 

In questo secondo viaggio manteniamo l’integrità nell’azione e alla fine troviamo la calma in ogni azione.

  • VIII Stadio – Rasa, il Succo
  • IX Stadio – Piacere
  • X Stadio – Gentilezza
  • XI Stadio – Umiltà
  • XII – Elevazione
  • XIII Stadio – Illuminazione nella Grazia
  • XIV Stadio – Espressione Piena del Se
TERZO VIAGGIO: il Se trascendente – la trascendenza del Se

Nella dimensione della trascendenza del Se, tu divieni Tu, niente di più e niente di meno: diventi un essere umano realizzato.

  • XV Stadio – La Presenza di un Faro
  • XVI Stadio – Radianza Ovunque
  • XVII Stadio – Immobilità in Preghiera
  • XVIII Stadio – Predicatore
  • XIX Stadio – Insegnante
  • XX Stadio – Saggio
  • XXI Stadio – Vibrazione Infinita

CHI PUO’ PARTECIPARE AL CORSO

  • Sono benvenuti studenti ed insegnanti di qualunque tradizione;
  • Se hai iniziato a praticare il Kundalini Yoga da poco tempo, questa esperienza sarà l’occasione per approfondire e sperimentare in modo straordinario la meditazione secondo gli insegnamenti di Yogi Bhajan e farti entrare più velocemente della pratica;
  • Sei già un insegnante di Kundalini Yoga? Questo corso ti permetterà di crescere donandoti nuove prospettive e ispirazione per il tuo insegnamento.
  • Hai esperienza di un diverso tipo di meditazione? Questo corso ti offrirà una visione più ampia di cosa intendi per meditazione, donandoti completezza e nuove chiavi di lettura per la tua percezione e per la tua pratica;
  • Pratichi già Kundalini Yoga? Questo corso risveglierà la passione per la tua pratica e ti aiuterà a creare una relazione nuova con te stesso.